Scudetto 2024, si sbilanciano e spiazzano i tifosi

Arrivano i primi pronostici per lo scudetto 2024: le previsioni degli esperti sono clamoroso e spiazzano i tifosi

Chi vincerà lo scudetto nel 2024? Nemmeno il tempo di mandare in archivio il campionato 2022/23, dominato dal Napoli e concluso con un trionfo clamoroso della squadra allenata da Spalletti, ed ecco arrivare i primi pronostici per la stagione che sta per cominciare. Tra i tanti pareri che si stanno sprecando, in questa fase di mercato ancora agli albori, c’è già chi si sbilancia e si lancia in un pronostico assurdo: la previsione spiazza completamente i tifosi.

Pronostici Scudetto 2024
Scudetto 2024, arrivano i primi pronostici: i favoriti sono loro (Ansa, Ciro Fusco) – Giornaleromanista.it

Da giorni il calcio italiano è visibilmente alle prese con grossi problemi. Manca l’accordo sui diritti televisivi, con offerte al ribasso che rischiano di impoverire ancora di più i nostri club. L’Arabia si fa sempre più prepotente e continua a lusingare alcuni dei giocatori più forti della Serie A con offerte faraoniche. E in tutto questo le big italiane devono difendersi anche dall’assalto delle ricche spagnole e soprattutto inglesi.

In questo inizio di mercato, praticamente tutte le squadre più forti hanno perso qualcosa: l’Inter ha lasciato andare Brozovic e Dzeko, mettendo a segno il colpo Frattesi e Thuram; il Milan ha ‘sacrificato’ Tonali per avere Loftus-Cheek e altri rinforzi dall’odore di scommessa; la Juventus ha puntato forte su Weah, ma ha detto addio a Di Maria, Cuadrado ed è in attesa di offerte concrete per Vlahovic o Chiesa; il Napoli campione d’Italia ha venduto Kim e ha salutato Spalletti e Giuntoli, due degli artifici principali del trionfo tricolore; la Lazio è sostanzialmente immobile.

In tutto questo quadro, solo una squadra si è davvero rinforzata: la Roma. Pur perdendo pedine come Wijnaldum, che hanno reso molto meno rispetto alle aspettative, complice un infortunio gravissimo, la squadra giallorossa ha già portato a casa Aouar, talento cristallino per il centrocampo, N’Dicka, difensore di sicura affidabilità, e ha praticamente chiuso per Kristensen, in attesa di un attaccante di livello per sostituire Abraham. Sulla carta, la squadra giallorossa è dunque in forte crescita. Eppure, per lo scudetto c’è chi continua a non credere in Mourinho, e punta forte su un’altra big con un pronostico davvero clamoroso.

Pronostici scudetto 2024: i favoriti sono ancora loro

A sbilanciarsi in questo momento ancora di vacanza per molti addetti ai lavori è stata la Gazzetta dello Sport. Quotidiano da sempre vicino alle big del nord, Milan e Inter su tutte, ma anche Juventus, al momento la rosea continua a vedere davanti a tutti il Napoli di Garcia. Nonostante le perdite importanti nella dirigenza, in panchina e anche nella rosa, con Osimhen nel mirino di tutte le più grandi squadre europee, Gazzetta sembra non avere dubbi: gli azzurri rimarranno in pole position per come è stata sviluppata la società, con un equilibrio economico all’insegna della sostenibilità, garanzia per il futuro.

Pronostici scudetto
Scudetto, i pronostici per il 2024: sottovalutata la Roma (Ansa, Elisabetta Baracchi) – Giornaleromanista.it

E poco importa se ha già perso alcuni dei grandi protagonisti della cavalcata dello scorso anno. Secondo il quotidiano Garcia riuscirà a metterci del suo in un impianto di squadra che dovrebbe rimanere intatto e quindi competitivo sia per il campionato che per la Champions League. Niente Juventus, Milan o Inter. Per la rosea, al momento, il Napoli resta la squadra più credibile.

Con buona pace della Roma, che pure sta agendo con grande attenzione sul mercato e che ad oggi sembrerebbe l’unica ad essersi davvero rafforzata. Nonostante sia l’unica italiana ad aver vinto un trofeo europeo negli ultimi tredici anni, abbia conquistato una finale prestigiosa nella scorsa stagione e abbia in panchina un uomo sinonimo di vittoria, la Gazzetta continua a non dare fiducia ai giallorossi. Ma Mourinho sa bene come ribaltare i pronostici e mai come quest’anno la sensazione è che il club voglia fortemente tornare competitivo. E non solo per un posto in Champions.

Impostazioni privacy