Morata, Roma in pole: il retroscena dell’ex Juve con Mourinho e Dybala

Alvaro Morata verso la Roma. L’attaccante spagnolo classe ’92 avrebbe già parlato sia con Mourinho che con Dybala di recente

La Roma prosegue nella caccia al nuovo centravanti. La squadra di José Mourinho ha un bisogno assoluto di trovare un numero 9 affidabile ed esperto, che possa garantire gol e qualità lì davanti.

Retroscena Morata Roma
Alvaro Morata avrebbe già parlato con Mourinho e Dybala (Ansa) – Giornaleromanista.it

Dopo aver flirtato per settimane con Gianluca Scamacca, la Roma sembra ora pronta a virare su un altro obiettivo. Ovvero su Alvaro Morata, il preferito di Mourinho per il ruolo di centravanti. Lo spagnolo, ex Juventus, è in uscita dall’Atletico Madrid ed è al centro delle voci di mercato in direzione Colosseo.

Se per Scamacca la Roma ha offerta un prestito con diritto di riscatto, e dipende solo dal West Ham se accettare o meno (per il momento la risposta è negativa), per Morata la situazione è complicata ma fattibile. Infatti ci sarebbero le condizioni per convincere sia lo spagnolo che l’Atletico a optare per il trasferimento.

Morata ha già detto sì all’ipotesi Roma: via alla trattativa

Innanzitutto, come scrive il Corriere dello Sport, bisogna partire dal fatto che Morata ha già dato il proprio benestare alla Roma. Infatti l’idea di lavorare con Mourinho e con l’amico Paulo Dybala sta allettando molto l’attaccante. Il 31enne avrebbe già parlato con entrambi e fatto intendere che è più che aperto al trasferimento.

Morata inoltre sa bene che a Roma potrebbe diventare un vero e proprio divo, come già sono considerati l’allenatore portoghese e l’attaccante argentino. Un trio di personaggi di spessore per riportare in Champions League una piazza molto calda ed esigente, che tra l’altro in Europa è considerata tra le top del continente.

Morata e Dybala amici
Morata convinto da Dybala: la Roma può stringere (Ansa) – Giornaleromanista.it

Il cruccio sull’arrivo di Morata è legato ai costi. Infatti, la Roma dovrebbe poter spendere 12 milioni di euro per la clausola rescissoria del classe ’92, ma il difficile sta nel suo ingaggio. A Madrid l’ex juventino percepisce 6,5 milioni netti più diversi bonus accessibili. Tiago Pinto vuole incontrare l’entourage dello spagnolo per capire quanto Morata sia disposto a decurtarsi l’ingaggio, visto che la Roma è propensa a spingersi oltre i suoi paletti, ma non in maniera eccessiva.

Si parla dunque di un’offerta per tre anni (fino al 2026) da 4,5 milioni più bonus. Un contratto identico a quello firmato da Dybala lo scorso anno. Condizioni che possono dunque favorire il suo passaggio alla Roma, che farebbe felicissimo Mourinho. Lo Special One in passato, ai tempi del Real Madrid, ha mostrato grande stima per l’allora giovane promessa, iniziandolo immediatamente alla prima squadra.

Impostazioni privacy