Ibanez ceduto, sostituto dalla Serie A: la scelta di Pinto

Roger Ibanez è in vendita, la Roma punta a fare una plusvalenza con il brasiliano. Dal campionato italiano potrebbe arrivare il rimpiazzo

Sarà forse l’unico pezzo pregiato della Roma a partire in estate. Tutti gli indizi portano verso un addio di Roger Ibanez, il difensore brasiliano che dal 2020 indossa la maglia giallorossa.

Sostituto Ibanez
Roger Ibanez verso la cessione: ecco chi può sostituirlo (Ansa) – Giornaleromanista.it

L’ex Atalanta si è imposto come titolare in casa Roma, grazie alle sue caratteristiche peculiari. Velocità, atletismo, anche una buona dose di tecnica. Ma i tifosi romanisti ricordano molto bene anche le numerose distrazioni di Ibanez, in particolare nei due derby di campionato dello scorso anno che sono costate altrettante sconfitte.

Sulle tracce di Ibanez vi sono diversi club della Premier League inglese. La squadra maggiormente interessata sembra essere il Tottenham che ha da poco cambiato guida tecnica, affidandosi all’australiano Postecoglou. Il romanista viene valutato circa 35-40 milioni di euro, ma il general manager Tiago Pinto potrebbe accontentarsi anche di un’offerta da massimo 30 milioni.

Via Ibanez, la Roma pesca il sostituto dalla Fiorentina

In caso di reale cessione di Roger Ibanez, la Roma avrebbe intenzione di prendere un calciatore per la difesa con caratteristiche piuttosto simili. In realtà José Mourinho si è già assicurato il francese Evan Ndicka, a costo zero dall’Eintracht Francoforte. Ma servirebbe anche un’alternativa di piede mancino per non rimanere scoperti come lo scorso anno.

Un possibile profilo giusto potrebbe arrivare dalla Serie A. Pare che alla Roma sia stato proposto, da alcuni intermediari, il nome di Igor. Ovvero il centrale brasiliano della Fiorentina, che nell’ultima stagione è cresciuto molto, dimostrandosi abile sia in una difesa a 4, sia come braccetto mancino in una linea a 3.

igor proposto alla roma
Il difensore Igor proposto come sostituto di Ibanez (Ansa) – Giornaleromanista.it

Classe 1998, mancino naturale, stazza imponente, ma anche una buona tecnica di base. Igor è stato portato in Italia dalla SPAL, per poi trasferirsi a Firenze nel gennaio 2020 e incominciando una crescita di base molto positiva e continua.

Il suo contratto con la Fiorentina scadrà tra un anno, nel giugno 2024, e ciò lo rende sicuramente tutt’altro che incedibile. Potrebbe bastare una proposta da 7-8 milioni di euro per arrivare al suo cartellino. La Roma valuta questa opzione, ma l’idea di base di Tiago Pinto è un’altra: rinforzare la difesa con un colpo di maggior prospettiva, un giovane internazionale che possa crescere sotto l’egida di Mourinho e diventare nel giro di qualche anno un possibile titolare, proprio come fatto con Ibanez negli ultimi anni.

Impostazioni privacy