Abraham, corsa contro il tempo: “regalo” alla Roma

Il centravanti inglese, gravemente infortunatosi nell’ultima di campionato, vuole bruciare le tappe in vista di un rientro anticipato

Mancavano ormai solo 10′ alla fine di una sfida che la Roma aveva assoluta necessità di vincere. José Mourinho getta nella mischia Tammy Abraham nella speranza che l’inglese, con le polveri bagnate durante tutta la stagione, possa avere quel guizzo in grado di mandare i giallorossi in Europa League. Sulla ‘solita’ palla lunga difficile da controllare, l’ex Chelsea si produce in una corsa con Ampadu alla caccia del pallone. Il ginocchio sinistro si impunta però. E fa crack. Urla di dolore e uscita dal campo in barella. La diagnosi, di lì a poche ore, è impietosa.

Tammy Abraham ha già ripreso a lavorare
Tammy Abraham, iniziato il recupero dopo il grave infortunio (LaPresse) – Giornaleromanista.it

Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro‘. Una beffa assurda, una tegola incredibile sia per il calciatore che per la Roma, che si ritrova a dover rinunciare al suo centravanti per almeno la metà della stagione successiva. Come se non bastasse, il club capitolino stava seriamente riflettendo sull’opportunità di sedersi al tavolo con l’Everton che, interessato all’attaccante inglese, era disposto a mettere sul piatto 31 milioni per il suo cartellino. Tutto in fumo. Niente tesoretto da reinvestire sul mercato. E clamoroso buco per l’attacco del prossimo anno. Operato a Londra il 7 giugno, il calciatore sembra intenzionato a bruciare le tappe in vista di un suo rientro, che dovrebbe avvenire intorno a Marzo. Tammy però vuole anticipare i tempi.

Tammy Abraham già in palestra: l’inglese scalpita

Due settimane”. Con questa didascalia, postata a margine di alcuni video che lo ritraggono lavorare già in palestra nel programma di recupero concordato con medico e società, il numero 9 giallorosso ha voluto evidenziare come, a 13 giorni dal suo intervento chirurgico, si sia già messo al lavoro per recuperare il prima possibile. Inizialmente, tra l’altro, si era parlato di un rientro che sarebbe avvenuto prima della fine dell’anno solare. Poi, constatata la gravità della situazione, le previsioni sono slittate a Marzo del 2024.

Tammy Abraham vuole anticipare i tempi
Tammy Abraham, già iniziato il lavoro in palestra (LaPresse) – Giornaleromanista.it

All’attaccante però non fa difetto la forza di volontà. La tenacia. La resilienza, anche nell’estrema difficoltà del momento. L’ex Blues sembra davvero intenzionato a bruciare le tappe. A rendere plausibile la prima tempistica di recupero, piuttosto che la seconda. Il mercato del club capitolino, grandemente condizionato dallo stop del calciatore, potrebbe subire un nuovo cambio di rotta se davvero Abraham dovesse rendersi protagonista di un recupero-lampo.

In società tutti la parola d’ordine sono ‘pazienza’. E ‘prudenza’. Ma l’idea di una soluzione-tampone (e non più dunque l’acquisto di un titolarissimo vero e proprio) in attesa che Abraham torni disponibile, potrebbe prendere sempre più quota.

Impostazioni privacy